Calci e pugni alla convivente, minacce di morte al figlio di 8 mesi. Arrestato

Calci e pugni alla convivente, minacce di morte al figlio di 8 mesi. Arrestato

violenza donneTorre del Greco (NA) – Prende a calci e pugni la convivente davanti al bambino di 8 mesi facendosi consegnare 200 euro. La donna scappa e si rifugia a casa dei suoi genitori ma lui la raggiunge e minaccia di uccidere anche il bambino. I carabinieri della locale stazione hanno arrestato per maltrattamenti familiari ed estorsione un 34enne del luogo, già noto alle forze dell’ordine.
L’uomo, la notte scorsa, ha minacciato di morte e picchiato a calci e pugni la convivente, una 32enne del luogo, costringendola a consegnargli 200 euro in denaro contante, rinchiudendola in casa con il loro figlio di soli 8 mesi. L’uomo, dopo alcune ore, ha raggiunto la donna e il figlio a casa dei genitori di lei, dove le vittime avevano trovato rifugio e  minacciandola di uccidere il bambino, stringendolo alla gola, ha chiesto ulteriori 500 euro. Nel frattempo però sono giunti i militari dell’arma che l’hanno bloccato. Intanto la donna è riuscita a vincere la paura e ha denunciato anche i pregressi episodi di violenza subiti.
L’arrestato, dopo le formalità di rito, è stato accompagnato in un altro domicilio agli arresti domiciliari a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Redazione

Lascia il tuo commento