Capodanno col botto. Tra le vittime anche tanti animali

Capodanno col botto. Tra le vittime anche tanti animali

Il nuovo anno ha avuto inizio con un’ ignobile routine: il 1 Gennaio di ogni anno è ricordato come giornata di triste resoconto circa le vittime per botti della notte di San Silvestro.

botti_pericolosi

Napoli – Anche quest’anno “siamo costretti a vergognarci di essere napoletani per colpa di qualche imbecille incivile”. In Campania sono stati registrati 2 morti,centinaia di feriti,860 animali morti e una marea di cassonetti dati alle fiamme.Afragola, Giugliano, Casoria,Castellammare e Quarto sono i comuni più devastati da roghi e atti incivili.A nulla son servite le campagne contro l’uso irresponsabile di fuochi illegali, o forse troppo poco rumorose son state tali campagne.

Una  buona notizia arriva, però, dal sindaco di San Giorgio a Cremano Mimmo Giorgiano e dalla Polizia Municipale che affermano che dopo la dura campagna portata avanti, durante la notte di Capodanno si sono registrati zero feriti e zero incidenti.”Siamo soddisfatti e grati ai nostri cittadini che hanno dato esempio di grande civiltà e rispetto delle regole”, ha affermato il primo cittadino.

Insomma volere è potere!

Mina Puca

Lascia il tuo commento