Frattamaggiore, in 18 chiedono le dimissione di Grimaldi

Frattamaggiore, in 18 chiedono le dimissione di Grimaldi

comune_frattamaggioreFrattamaggiore – Diciotto consiglieri comunali, compreso il sindaco Francesco Russo chiedono a gran volc le dimissioni del Presidente del Consiglio Comunale Grimaldi, e lo fanno con un documento abbastanza chiaro che vi proponiamo di seguito. 

“Negli ultimi tempi la coalizione di centro-sinistra ha constatato con disappunto che il Presidente del Consiglio comunale ha messo in atto comportamenti ed atteggiamenti non consoni e non rispettosi del ruolo che riveste

Il Presidente del Consiglio è tenuto, per non venir meno ai propri doveri istituzionali, ad assumere una marcata neutralità rispetto alle forze politiche, imparzialità che è garantita dall’assenza di un rapporto di fiducia con il Sindaco o con la maggioranza politica.

Pur non configurandosi come un organo di Governo dell’Ente, la Presidenza del consiglio comunale non deve solo assicurare il corretto e regolare svolgimento dei lavori del consiglio ma assolvere ad un’adeguata funzione di rappresentanza dell’amministrazione.

La dialettica politica, il confronto tra posizioni diverse, può anche tramutarsi in contrapposizioni aspre, ma deve sempre svolgersi nell’alveo di un rapporto civile e democratico.

La coalizione di centro-sinistra che a partire dal 2005 sostiene l’amministrazione Russo ha sempre cercato con la sua azione politica ed amministrativa di fare dell’interesse pubblico la propria stella polare.

A tal fine è indispensabile assicurare un sano ed armonico rapporto tra gli organi di indirizzo e controllo politico-amministrativo e gli organi di gestione dell’ente.

Non possiamo quindi che stigmatizzare azioni che, consapevolmente o meno, finiscono per alterare questo delicato equilibrio, condizione imprescindibile per consentire un regolare ed efficace andamento amministrativo.

A partire dall’assoluto rispetto del mandato chiaro ed inequivocabile ricevuto dagli elettori nel 2010 con cui è stato assegnato alla coalizione di centro-sinistra il ruolo di governo della città, auspichiamo che nella distinzione di ruoli e responsabilità tra maggioranza e minoranza si possa ancora trovare un terreno di condivisione di regole istituzionali comuni.

Lamaggioranza di centro-sinistra, che nel 2010 ritenne opportuno affidare la conduzione del massimo organo di governo ad un esponente della minoranza, per un più ampio coinvolgimento di tutte le forze politiche presenti in consiglio comunale, ritiene che la figura del Presidente del Consiglio comunale non soddisfi più quelle necessarie ed indispensabili doti di equilibrio ed imparzialità ed è costretta a rivedere le proprie posizioni chiedendo le dimissioni del Presidente del consiglio Comunale.”

Frattamaggiore, 13 marzo 2013

Russo Francesco, Capasso Orazio, Di Marzo Aniello, Pellino Enzo, Vitagliano Carlo, Ruggiero Vincenzo, Pezzella Giuseppe Parolisi Raffaele, Limatola Sossio, Capasso Raffaele, D’ambrosio Giuseppe, Pratticò Natale, Lupoli Luigi, Di Marzo Domenico, Del Prete Marco Antonio, Del Prete Pasquale, Del Prete Francesco, Barbato Daniele.

Redazione

Lascia il tuo commento