Acerra, un fermo per l’omicidio del giovane Antonio Papa

I carabinieri di Castello di Cisterna e della stazione di Acerra hanno fermato il 18enne Giuseppe Piscopo per l’omicidio del giovane Antonio Papa. Piscopo adesso è rinchiuso nel carcere di Santa Maria Capua Vetere.

carabinieri2Acerra – I carabinieri di Castello di Cisterna e della stazione di Acerra hanno sottoposto a fermo il 18enne  Giuseppe Piscopo, residente nella stessa Acerra. Il giovane è ritenuto responsabile dell’omicidio del 26enne Antonio Papa accoltellato Domenica sera nello stadio comunale di Acerra.   I militari, a seguito di numerose perquisizioni locali e dopo aver ascoltato diversi testimoni come persone informate sui fatti hanno acquisito indizi di colpevolezza tali da consentire l’emissione di un decreto di fermo da parte dell’autorità giudiziaria. Ancora sconosciuto il movente dell’omicidio anche se da alcune indiscrezioni sembrerebbe che sia riconducibile  a un regolamento di conti nato a seguito di un litigio per futili motivi, avvenuto tra i due la sera prima. Anche l’arma del delitto non è stata ancora rinvenuta.  Ancora nessuna traccia dell’arma usata per il delitto che sarebbe riconducibile. Intanto la salma del giovane Antonio è  stata trasportata all’obitorio del secondo policlinico di napoli per l’esame autoptico.

Francesca Del Prete

Post Comment