Napoli, 30 mila euro di beni sequestrati al clan Polverino. Arrestati quattro imprenditori della famiglia Simeoli

Napoli, 30 mila euro di beni sequestrati al clan Polverino. Arrestati quattro imprenditori della famiglia Simeoli

 

da sinistra, Antonio Simeoli, Benedetto Simeoli, Luigi Simeoli, Domenico Simeoli

Napoli – Altro scacco al clan Polverino, arrestati gli imprenditori della famiglia Simeoli e sequestrati 30 mila euro di beni. L’operazione conclusasi questa mattina, è il frutto del lavoro di articolate indagini coordinate dalla DDA di Napoli, i carabinieri del gruppo investigativo del comando provinciale di Napoli ed il comando gruppo della guardia di finanza di Giugliano. Quattro indagati sono stati tratti in arresto, Antonio, Benedetto, Luigi e Domenico Simeoli, imprenditori vicini al clan camorristico dei Polevrino  operante nell’hinterland a Nord di Napoli, all’estero e in altre regioni d’Italia, responsabili a vario titolo di trasferimento fraudolento di valori, falsità materiale in atto pubblico e truffa aggravati da finalità mafiose. Il provvedimento del giudice di Napoli ha stabilito che dieci società, un supermercato della catena “Carrefour”sito a Marano, una tabaccheria con annessa ricevitoria del lotto, nonchè un negozio all’ingrosso di vendita di bevande, costituiscono significative forme di reinvestimento di profitti illeciti da parte del clan Polverino in attività imprenditoriali. Le varie società, così come le attività, erano gestite dalla famiglia Simeoli la quale, secondo quanto è stato scoperto nel corso delle indagini; ha acquisito nel corso del tempo sempre maggiore forza proprio perchè supportata dalla famiglia criminale fino a diventare il braccio operativo della stessa. Il loro appoggio all’attività criminale consisteva nel fornire prestanomi, e società attraverso le quali poter i capitali del clan, intessendo relazioni anche con personaggi politici e della pubblica amministrazione. Il valore patrimoniale delle società sequestrate è di circa 30 milioni di euro e si tratta di 152 unità immobiliari tra cui appartamenti, box auto, 26 locali deposito situati prevalentemente tra Napoli e Marano; 18 appezzamenti di terreno ubicati a Marano per un’estensione di 15 mila metri quadrati, e varie quote societarie. 

Giovanna Scarano

Post Comment