Grumo Nevano, l’amministrazione sfida il “pericolo di crollo” del rudere di via Toti.

Grumo Nevano, l’amministrazione sfida  il “pericolo di crollo” del rudere di via Toti.

palazzo_via_toti_grumo_nevanoGrumo Nevano (NA) – Nonostante se ne è parlato tantissimo, e nonostante le varie sollecitazioni; dalla casa comunale nessuno pare abbia voglia di parlare del rudere di via Enrico Toti. Ciò che molti cittadini si chiedono è perchè non si abbattono quelle poche pietre rimaste ? Cosa si aspetta? L’edificio è stato dichiarato pericolante, non una volta, ma molte volte. Essendoci già occupati della questione, abbiamo provato a chiedere al primo cittadino del comune di Grumo Nevano, Vincenzo Brasiello, notizie in merito.  Abbiamo rivolto al sindaco con una nota protocollata il 19 Agosto 2014 quattro domande. Ad oggi  non abbiamo avuto risposta.  Perchè?

Pubblichiamo il documento protocollato al comune e sottoponiamo nuovamente all’attenzione del primo cittadino le quattro domande:

1) Perchè non si abbatte ancora quel palazzo?

2) Cosa succede se si abbatte completamente il palazzo? Quei suoli saranno ancora edificabili?

3) Se il palazzo era inagibile fin dagli anni 80 come è possibile la presenza di un garage al piano terra? E come è possibile che il comando di polizia locale abbia rilasciato un passo carrabile per lo stesso garage?

4) Gira voce che si vogliono abbattere solo i piani superiori lasciando intatto se così si può definire, il garage presente al piano terra, perchè?

Redazione

La nota protocollata al comune

Le condizioni del rudere

Leave a Reply

Your email address will not be published.