Dopo tre mesi dalla rapina per una 17enne di Giugliano si sono spalancate le porte dell’istituto minorile di Nisida

Giugliano – I Carabinieri della Stazione di Lusciano, stamane, hanno dato esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare in istituto di pena minorile emessa dal Tribunale per i Minorenni di Napoli, nei confronti di una 17enne  di Giugliano. Il provvedimento è scaturito a seguito degli accertamenti svolti  dagli stessi militari dell’Arma, che hanno consentito di acquisire gravi indizi di colpevolezza a carico della giovane in ordine al reato di rapina, consumata a Lusciano lo scorso 18 luglio, ai danni di una 45enne del posto. I carabinieri, a seguito della denuncia presentata dalla vittima, hanno accertato che la 17enne si era introdotta nel negozio di abbigliamento della vittima, spintonandola e narcotizzandola utilizzando una sostanza urticante diffusa nell’ambiente, riuscendo in quell’occasione ad impossessarsi della borsa della malcapitata. L’arrestata è stata ristretta presso l’istituto di pena minorile di Nisida.

 

Post Comment