Giugliano, Crocchetta day per i cani che rischiano di morire di fame nel Canile dei 400. Si mobilitano i Verdi e i ragazzi ciechi del Colosimo

Giugliano, Crocchetta day per i cani che rischiano di morire di fame nel Canile dei 400. Si mobilitano i Verdi e i ragazzi ciechi del Colosimo

Giugliano (NA) –  “Abbiamo portato un primo aiuto concreto, grazie soprattutto alla solidarietà dei ragazzi ciechi del Colosimo e dei volontari dei Verdi, ma non abbiamo intenzione di fermarci qui, sia per gli aiuti che per quanto stanno facendo i consiglieri comunali di Napoli, Stefano Buono e Marco Gaudini, impegnati a cercare il modo per far sì che venga pagato quanto dovuto dal Comune di Napoli per i circa 80 cani ritrovati sul territorio cittadino e ospiti della struttura. Molti di questi animali sono mordaci, vecchi o malati e non possono essere rimessi in strada”. Lo ha detto il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, che, questa mattina, insieme ai ragazzi del Colosimo, accompagnati dal direttore del Teatro Colosimo, Antonio Cafasso,e al portavoce regionale del Sole che Ride Vincenzo Peretti che  ha portato al Canile dei 400 di Licola 35 sacchi di crocchette e due buoni, da 200 e 150 euro, da utilizzare per acquistare altre crocchette e per sostenere spese veterinarie per gli animali. “Stiamo verificando un progetto per addestrare i cani ospiti che sono in condizioni fisiche per farlo ad accompagnare i non vedenti e quindi essere adottati” ha aggiunto Borrelli sottolineando che “in queste ore a causa del maltempo manca l’acqua per la rottura di una pompa di sollevamento che nelle prossime ore però dovrebbe essere aggiustata”. 

C. S.