Casapesenna, operazione Nereide contro il clan Zagaria. Arrestate quattro donne del clan

Casapesenna, operazione Nereide contro il clan Zagaria. Arrestate quattro donne del clan

Casapesenna (CE) – Avevano la contabilità del clan e gestivano le risorse per pagare gli affuliati mensilmente, dopo gli uomini alle prime luci dell’alba sono state messi i ferri ai polsi alle donne del clan Zagaria. Gli uomini della DIA della Procura della Repubblica di Napoli unitamente al nucleo investigativo centrale della polizia penitenziaria, coordinati dal Procuratore Dott. Giuseppe Linares; hanno dato esecuzione a ben quattro ordinanze di custodia cautelari in carcere emesse dal Gip del Tribunale di napoli nei confronti di Beatrice Zagaria sorella di Michele capo dell’omonimo clan, Francesca Linetti, moglie di Pasquale Zagaria (detenuto) fratello di Michele, Tiziana Piccolo moglie di Carmine Zagaria (attualmente sottoposto alla sorveglianza speciale a San Marcellino) fratello di Michele, e Patrizia Martino moglie di Antonio Zagaria (detenuto) altro fratello di Michele. Le donne sono gravemente indiziate del delitto di ricettazione aggravata  perchè destinatarie di risorse dell’organizzazione riservate al pagamento dello “stipendio” mensile agli affiliati. Le articolate indagini basate su accertamenti patrimoniali, intercettazioni e dichiarazioni di collaboratori, assieme agli arresti; sono state ribattezzate Nereidi, figure della mitologia greca, ninfe marine considerate immortali e creature benevole. Benevole di sicuro verso gli affiliati del clan ai quali versavano lo stipendio mensile. 

Redazione

Lascia il tuo commento