Sant’Antimo, compra 4 lingotti d’oro con una carta di credito clonata ad un suo compaesano. I carabinieri si fingono corrieri e lo arrestano

Sant’Antimo, compra 4 lingotti d’oro con una carta di credito clonata ad un suo compaesano. I carabinieri si fingono corrieri e lo arrestano

Sant’Antimo (NA) – Ha assunto un’identità falsa per acquistare 4 lingotti d’oro, scoperto è stato tratto in arresto. Il furbetto di turno è Antonio Grassi 34enne di Sant’Antimo già noto alle forze dell’ordine. Il 31 Gennaio scorso, spacciandosi per B. B. 58enne nato in Francia ed anch’egli  residente a Sant’Antimo, aveva acquistato online presso la ditta Krysos Srl con sede a Bastia Umbra in provincia di Perugia, 4 lingotti d’oro pagando la somma di 5mila euro con la carta di credito clonata. La vittima essendosi resa conto della truffa di cui era stato vittima, non avendo effettuato lui il pagamento di una somma così consistente; ha sporto denuncia presso la locale tenenza dei carabinieri.  Gli uomini dell’Arma coordinati dal capitano antonio De Lise, individuato il truffatore, hanno finto di essere i corrieri per la consegna dei lingotti. Giunti presso l’abitazione del 34enne, quest’ultimo pensando di farla franca, al fine di eludere ulteriormente la propria identificazione ha mostrato ai carabinieri/corrieri, una carta d’identità falsa, in quanto intestata ad una persona nata e residente a Torino ma riportante la sua foto. A quel punto, finita la commedia, sono scattati i ferri ai polsi ed accusato di tentata truffa ed uso di documento falsi è stato ristretto presso la propria abitazione in attesa dell’udienza di convalida.

Giovanna Scarano

Lascia il tuo commento