Grumo Nevano, una processione con fiaccolata per Maria, la giovane mamma colpita da Meningite del tipo C. Il corteo partirà dalla parrocchia Madonna del Buonconsiglio

Grumo Nevano, una processione con fiaccolata per Maria, la giovane mamma colpita da Meningite del tipo C. Il corteo partirà dalla parrocchia Madonna del Buonconsiglio

Grumo Nevano (NA) – E’ prevista per domani sera alle ore 19, con partenza dalla parrocchia Madonna del Buonconsiglio, la via Crucis inter-parrocchiale per l’inizio della quaresima. Un momento di preghiera comunitario che sarà guidato dal sacerdote Don Raffaele Pagano. Durante la processione quest’anno ci sarà una fiaccolata dedicata a Maria I.,  la giovane mamma di 21 anni colpita da Meningite di tipo C e ricoverata presso l’ospedale Cotugno. Un gesto di solidarietà e vicinanza a tutta la famiglia che da giorni sta vivendo un brutto incubo. Al momento le notizie che trapelano circa le condizioni di salute della giovane è che siano stabili, anche se sembra che Maria abbia accennato a dei piccoli movimenti. Dei piccoli gesti che potrebbero far ben sperare e che così come tutti si augurano, possano essere solo l’inizio di una lunga ripresa e ritornare così quanto prima dalla figlia e dalla sua famiglia. Una notizia questa che ha letteralmente sconvolto la comunità grumese, che quotidianamente spera di poter ricevere il lieto messaggio e tirare così un sospiro di sollievo. Sono ormai trascorsi quattro giorni da quando si è divulgata la notizia del ricovero d’urgenza della giovane mamma, giunta ormai in condizione disperate nella notte tra domenica e lunedì all’ospedale Cotugno dove i medici le hanno diagnosticato il batterio Neisseria di tipo C. Da quel momento, da quando i sanitari l’hanno dichiarata in pericolo di vita la comunità grumese si è stretta attorno ai familiari ed in particolare alla piccolissima figlia. Tantissimi i messaggi di affetto e di una presta guarigione lasciate per lei su facebook, anche chi non la conosce personalmente ha voluto esprimere la propria vicinanza ed il proprio dispiacere per quanto accaduto. Nonostante tutto l’ottimismo non manca, e tutti, sono più che certi che Maria riuscirà a vincere questa battaglia e tornerà quanto prima a casa. 

Giovanna Scarano

Lascia il tuo commento