Marigliano, 4mila metri quadrati di campo coperto da rifiuti pericolosi e non. Sequestrata l’intera area. I rifiuti erano a diretto contatto col terreno

Marigliano, 4mila metri quadrati di campo coperto da rifiuti pericolosi e non. Sequestrata l’intera area. I rifiuti erano a diretto contatto col terreno

Marigliano (NA) –  Nonostante da anni si vive una situazione di forte rischio ambientale, nonostante gli appelli e le tantissime manifestazioni volte a  sensibilizzare al rispetto dell’ambiente, c’è ancora chi fregandosene delle conseguenze, sversa rifiuti illegalmente. Un campo di ben 4mila Mq colmo di rifiuti, di ogni genere, è stato scoperto e sequestrato dai carabinieri della stazione forestali di Marigliano nei pressi di via Kennedy. Un campo esteso ricoperto di rifiuti pericolosi e non, tutti a diretto contatto col terreno, dove a poca distanza vi sono anche altri campi coltivati. I militari dell’Arma hanno rinvenuto elettrodomestici, scarti di lavorazioni edili, legno, plastica, scarti tessili, pneumatici, rifiuti ferrosi e materassi. I due proprietari del terreno, un 35enne di Castello di Cisterna e una 42enne di Brusciano; sono stati denunciati in stato di libertà. Si attende l’intervento dell’ARPAC per avere una caratterizzazione più precisa e utile a stimare i danni all’ambiente. Intanto la rabbia di molti cittadini aumenta, perchè ci si chiede come è possibile che si possa ancora permettere di sversare in questo modo illecito e dannoso per la salute di tutti, dei rifiuti pericolosi? Come è possibile che ancora non si siano capite le gravi conseguenze per la salute? Com’è possibile che in giro ci sia ancora tanta omertà e menefreghismo, dettato solo ed esclusivamente da un ritorno economico? Continuano intanto i controlli delle forze dell’ordine al fine di scovare ed assicurare alla giustizia chi ancora gioca con la vita altrui. 

Giovanna Scarano

Lascia il tuo commento