Napoli, parcheggiatore abusivo chiedeva pizzo agli automobilisti. Arrestato dopo inseguimento, è conosciuto anche come cantante neomelodico

Napoli, parcheggiatore abusivo chiedeva pizzo agli automobilisti. Arrestato dopo inseguimento, è conosciuto anche come cantante neomelodico

Napoli – Costringeva i cittadini a non pagare il grattino, e a pagare lui. Parcheggiatore abusivo tratto in arresto dalla polizia ferroviaria. Nell’ambito delle attività info-investigative svolte dal Compartimento Polizia Ferroviaria Campania, diretto dal Dirigente Superiore della Polizia di stato Luigi Liguori,  si è appreso che nelle strade adiacenti alla stazione, molti cittadini erano stati costretti a pagare somme di denaro ai parcheggiatori abusivi.  L’attenzione investigativa è stata indirizzata in quella zona , dove si era appreso che un giovane, peraltro noto cantante neomelodico, D.M., 32enne napoletano, aveva l’egemonia su tutti i posti auto di quelle strade. Ieri mattina, gli agenti in borghese hanno sorpreso D.M. che chiedeva somme di denaro come corrispettivo del parcheggio: nello specifico il parcheggiatore  insisteva con il malcapitato di turno  che in quel luogo non avrebbero agito ne gli ausiliari del traffico ne i vigili urbani , pertanto non era necessario pagare il “grattino”, e minacciandolo tentava così di imporgli il pagamento del “pizzo”. Accortosi però della presenza degli agenti , il 32enne è fuggito facendo perdere le sue tracce, ma è stato bloccato da altri agenti Polfer in scooter, dopo un inseguimento per le vie della città. D.M  è stato arrestato, in attesa del processo presso il  Tribunale di Napoli.

Giovanna Scarano