Frattamaggiore, la violenza della movida di via Roma sui residenti. L’amministrazione: a breve una soluzione. Guarda il video.

Frattamaggiore, la violenza della movida di via Roma sui residenti. L’amministrazione: a breve una soluzione. Guarda il video.

Frattamaggiore (NA) – Via Roma, residenti sull’orlo di una crisi di nervi. La movida che tanto piace ai locali sta procurando non pochi problemi alla popolazione locale, in special modo ai residenti del Parco Clivia, costretti a subire molto spesso le angherie di qualche bullo. Peccato però che molte volte la situazione degenera e si trasforma in propria e vera violenza. Non sono rari infatti episodi in cui vengono sferrati calci e pugni sulle auto di chi si appresta a rientrare a casa propria ed oltrepassa la marea umana che sosta regolarmente davanti all’ingresso principale. Una situazione, che se non tenuta sotto controllo, con l’arrivo dell’estate potrebbe diventare una vera bomba sociale. Lo sa bene il sindaco Marco Antonio Del Prete. “Siamo a conoscenza della situazione  – dichiara il promo cittadino – e d’intesa con le forze di polizia e i proprietari dei locali stiamo cercando una soluzione che non danneggi nessuno ma che nel contempo risolva il problema ai residenti. Stiamo lavorando anche con i Vigili Urbani per intensificare i controlli nel fine settimana dopo le 21 di sera. Non è un problema che stiamo trascurando –  continua – e ci sono varie proposta che stiamo vagliando. La situazione non è semplice ma con la sinergia tra istituzioni e commercianti credo che a breve riusciremo a trovare una soluzione – conclude. Sulla stessa lunghezza d’onda il consigliere di opposizione Michele Granata. Tra maggioranza e minoranza c’è una forte collaborazione su tutti i temi, e anche su questo tema c’è un’intesa. Bisogna proseguire su questa strada – dichiara – intensificando i controlli di polizia e coinvolgendo anche la Guardia di Finanza – da poco trasferitasi a Frattamaggiore (ndr). Ben vengano controlli e blitz improvvisi per verificare il rispetto della legge. L’indotto economico creato dalla presenza dei locali sul territorio –  continua – non deve essere trascurato come non devono essere trascurati i diritti dei residenti della zona. In particolare i residenti del Parco Clivia che da una certa ora in poi diventano ostaggio di questa marea umana. Non escluderei una soluzione di ztl circoscritta o la costruzione di una mini-rotatoria. C’è dunque un’assoluta collaborazione istituzionale affinché si risolva il problema tenendo conto delle esigenze e dei commercianti e dei residenti –  conclude. Bene, alle parole ora proseguano i fatti. Intanto vi mostriamo il video di cosa accade di sera nei pressi del parco Clivia.

Giovanna Scarano