Casandrino, sfiorata la tragedia per una lite tra vicini

Casandrino, sfiorata la tragedia per una lite tra vicini

Casandrino (Na) – Duemila euro di danni, è quanto ha rimediato un cittadino di Casandrino dopo che un vicino ha appiccato il fuoco alla sua proprietà. Dalle telecamere di videosorveglianza si è potuto vedere come il vicino di casa dopo avergli cosparso di benzina due box adibiti a deposito di materiale agricolo ubicati in in via De Angelis, ha appiccato il fuoco ed è scappato via. Sul posto sono giunti i vigili del fuoco di Afragola che hanno domato l’incendio. Presenti anche i carabinieri della stazione di Grumo Nevano coordinati dal capitano Andrea Coratza della compagnia di Giugliano. Nel corso del sopralluogo sono state rilevate tracce derivanti dalla combustione del liquido infiammabile; particolare che fin da subito ha insospettito gli uomini dell’Arma. L’ipotesi dei carabinieri è stata confermata grazie ai filmati delle telecamere, nei quali si vede chiaramente il vicino con le taniche di benzina che appicca l’incendio. Stando ad una prima ricostruzione tale gesto è scaturito da problemi di vicinato. Vecchi dissapori mai appianati e inaspritisi nel corso degli anni, che hanno fatto sfiorare una tragedia.

Giovanna Scarano