A “scuola” di riciclo. Le scuole in corsa per il primo premio

A “scuola” di riciclo. Le scuole in corsa per il primo premio

In collaborazione con i quattro circoli didattici del territorio, parte il progetto “EduchiamOli”, un concorso che premierà la scuola che avrà raccolto più olio. riciclo_oli_esausti

L’iniziativa rivolta ai  cittadini, continua nell’opera di diffusione della cultura del recupero e del riciclo dei rifiuti iniziata da tempo dall’amministrazione comunale. Le scuole hanno accolto in maniera positiva “EduchiamOli” condividendone tutte le finalità e impegnandosi con opere di sensibilizzazione e informazione. Chiunque potrà consegnare in appositi contenitori, disposti nelle strutture, l’olio alimentare usato e da frittura: il periodo interessato va da novembre del corrente anno fino a maggio 2013.

Il rifiuto speciale, non  smaltito correttamente, può provocare seri danni all’ambiente; per questo che l’amministrazione si prefigge di educare la gente a non  abbandonarlo nel suolo, nel sottosuolo o anche smaltirlo nelle acque superficiali e sotterranee attraverso la rete fognaria. Chi tra le istituzioni scolastiche avrà raccolto più olio e raggiunto il punteggio più alto riceverà un premio di 1.000 €  da spendere in sussidi didattici. Inoltre sarà messa a disposizione, dall’azienda affidataria del servizio di raccolta olio, una somma di  450 €: importo stanziato per tre premi di consolazione da attribuire ai restanti circoli didattici,  che seppur non vincitori, si saranno impegnati nella realizzazione del recupero di un rifiuto speciale, non pericoloso.

Cesare Bizzarro

Lascia il tuo commento