Arzano, recupero urbano via Luigi Rocco, i commercianti chiedono l’ultimazione dei lavori in tempi brevi

Arzano, recupero urbano via Luigi Rocco, i commercianti chiedono  l’ultimazione dei lavori in tempi brevi
Via Luigi Rocco vhiusa
Via Luigi Rocco chiusa

Arzano – Iniziati i lavori di rifacimento della  strada e dei marciapiedi in via Luigi Rocco, nel tratto che parte dall’intersezione con via Verdi fino all’intersezione con via Benedetto Croce. L’ultimazione dei lavori  è prevista entro 100 giorni dall’apertura del cantiere.  Via Luigi Rocco è una delle arterie principali  della città, viene percorsa ogni giorno da automobili e motocicli che da quel tratto possono raggiungere altri comuni come Frattamaggiore, Casoria, Casavatore e Napoli. In quella zona la viabilità era nel caos. I pochi parcheggi erano occupati dai residenti, dai titolari delle attività commerciali e in alcune ore, mattina e primo pomeriggio, dai genitori degli alunni della scuola d’infanzia; l’asfalto consumato fino allo stato limite era continuamente rappezzato.

Ma il problema principale che il comune dovrebbe risolvere è quello relativo al commercio, settore in ginocchio per  la crisi economica nazionale ed internazionale: l’amministrazione ha elaborato e poi approvato un progetto di recupero urbano per aumentare le aree di sosta, alcuni cittadini erano costretti a sostare in doppia fila, altri non si fermavano per la preoccupazione di intercorrere in multe salate. Per molto tempo i marciapiedi troppo larghi hanno sottratto spazio. Un intervento, in attesa di altri, che alla lunga potrebbe portare un netto miglioramento.

L’ intensità di traffico in via Luigi Rocco è notevole, però sono pochi i servizi ai cittadini – afferma un commerciante della zona – noi eravamo stupefatti per lo spettacolo, a volte spiacevole, di automobili parcheggiate lungo i marciapiedi in divieto di sosta, file di ostacoli alla circolazione che impedivano lo scorrimento veloce dei mezzi e lo sviluppo del commercio.

Chiunque entrava nel mio negozio metteva pressione per la sosta in doppia fila. Spero che i lavori finiscano in fretta e non si arrivi a Natale: Per noi sarebbe un dramma. A pochi giorni dall’inizio dei lavori – conclude – ho già riscontrato un calo di vendita

Cesare Bizzarro

Lascia il tuo commento