Scampia, guerra tra clan. Scovato l’arsenale della morte

Scampia, guerra tra clan. Scovato l’arsenale della morte

Armi, munizioni e bottiglie incendiarie. Si riaccende la faida tra gli Scissionisti ed i Girati

scampiaScampia – Nell’ambito dei continui controlli del territorio posti in essere dal personale del Commissariato di Polizia di Scampia con l’ausilio di operatori del Reparto Prevenzione Crimine volti alla prevenzione e repressione dei reati, a seguito di mirate verifiche, nella zona dei “sette palazzi”, gli agenti del reparto prevenzione crimine Piemonte hanno rinvenuto un’autovettura, provento di rapina, all’interno della quale erano nascoste tre pistole complete di munizionamento e una bottiglia incendiaria.  Le indagini immediatamente attivate hanno consentito di accertare che l’auto, una Suzuki Swift, era stata rapinata al proprietario il 27 febbraio scorso a San Giorgio a Cremano e si trovava nella zona del ritrovamento solo da poche ore.  Il luogo del ritrovamento è solitamente frequentato da esponenti del gruppo degli Scissionisti legati alla famiglia Abbinante, in lotta con il clan dei Girati della Vannella Grassi di Secondigliano, ragion per cui non si può escludere che le armi rinvenute dovessero essere utilizzate per compiere un attentato nei confronti proprio di esponenti dei gruppo dei “Girati”. Infatti in passato nella zona si sono verificate sparatorie tra le opposte fazioni. Anche il ritrovamento nell’auto della bottiglia incendiaria fa ritenere plausibile tale ipotesi investigativa in quanto sarebbe stata poi eventualmente utilizzata per incendiare l’auto e cancellare ogni eventuale traccia. Sul posto gli operatori della polizia scientifica intervenuti per effettuare tutti i rilievi sul materiale sequestrato alla ricerca di tracce utili per l’identificazione dei malviventi che hanno rubato l’auto e trasportato le armi. Le armi rinvenute e sequestrate sono due pistole semiautomatiche calibro 9 e una pistola a tamburo calibro 38, tutte con matricola abrasa. Nell’ambito dei medesimi controlli, inoltre, nella zona della Vela Celeste, sono stati individuati e denunciate all’autorità giudiziari cinque persone trovate in possesso di alcune dosi di sostanza stupefacente.

Giovanna Scarano

Lascia il tuo commento