Scampia, operazione alto impatto. Arresti, perquisizioni e controlli

Scampia, operazione alto impatto. Arresti, perquisizioni e controlli

scampiaScampia – Controlli capillari a Scampia, gli agenti hanno dato vita ad un’operazione denominata “Alto Impatto”. Arresti, perquisizioni, controlli e denunce nell’ambito dell’attività di prevenzione e repressione dei reati in corso a Scampia da parte della Polizia di Stato nell’ambito dell’operazione condotta con l’ausilio degli Agenti del Reparto Prevenzione Crimine. Due persone sono state tratte in arresto. Donnarumma Antonio, di anni 47, è stato tratto in arresto in quanto evaso dagli arresti domiciliari. Il pregiudicato è stato rintracciato, in compagnia di altri pregiudicati, su Corso Mianella, mentre doveva trovarsi agli arresti domiciliari presso la sua abitazione. All’atto del controllo il Donnarumma, per evitare l’arresto, ha cercato celermente di allontanarsi e sfuggire agli agenti che lo avevano riconosciuto, ma è stato immediatamente bloccato. E’ stato poi rintracciato e posto agli arresti domiciliari, su disposizione della Procura della Repubblica di Napoli, Carotenuto Salvatore, di anni 29, pregiudicato, individuato nei pressi delle cosiddette Case dei Puffi e arrestato in virtù di un ordine di carcerazione. Sono poi state effettuate numerose perquisizioni domiciliari e denunciata una persona  perché circolava a bordo di una fiammante Jaguar con assicurazione contraffatta. L’auto è stata posta sotto sequestro. 

Giovanna Scarano

Lascia il tuo commento