Picchiata ferocemente dal marito. Lei lo denuncia

Picchiata ferocemente dal marito. Lei lo denuncia

A seguito dell’ennesima lite familiare una giovane 25enne di Casoria è stata picchiata con calci e pugni dal marito. Necessarie le cure mediche. L’uomo già noto alle forze dell’ordine è stato arrestato.

violenza_donneCasoria – Ennesimo atto di violenza contro una donna. E’ successo a Casoria dove una giovane moglie, appena 25enne, è stata picchiata dal marito di 27 anni. A termine di una lite familiare, lui volto già noto alle forze del’ordine; ha picchiato con calci e pugni la moglie. La donna, soccorsa è stata trasportata all’ospedale San Giovanni di Dio di Frattamaggiore dove i medici le hanno riscontrato ecchimosi ed escoriazioni su tutto il corpo ritenute guaribili in otto giorni. L’uomo è stato tratto in arresto dai carabinieri della locale stazione per maltrattamenti familiari e lesioni personali, ed è stato tradotto presso la casa circondariale di Poggioreale. In sole 48 ore, nel napoletano, la 25enne è la terza donna che ricorre alle cure mediche  dei sanitari perché vittima di abusi e maltrattamenti da parte del proprio compagno. Dinanzi a tanta efferatezza, ci si chiede quando finirà tutto ciò? Se le denunce di stalking, maltrattamenti e violenze, non bastano per rinchiudere in carcere soggetti pericolosi e violenti; cosa dovrà accadere perché ciò avvenga? Molte donne non denunciano, subiscono in silenzio, credendo che il “sesso debole” debba sottostare e subire. Non esiste sesso debole, la donna è al pari dell’uomo e come lui ha diritto ad essere rispettata. Questo è il messaggio che deve passare, che deve essere diffuso. La denuncia è il primo passo fondamentale affinchè termino le violenze, ma se leggi severe e coercitive non tutelano chi ha il coraggio di denunciare, con l’arresto immediato degli aggressori fin dalla prima violenza; allora sarà difficile infondere fiducia nella giustizia.

                           Giovanna Scarano  

Lascia il tuo commento