Arrestato Mariano Riccio, capo clan Amato – Pagano. Sorpreso a Qualiano dopo tre anni di latitanza

Arrestato Mariano Riccio, capo clan Amato – Pagano.  Sorpreso a Qualiano dopo tre anni di latitanza

Mariano riccioQualiano (Na) – Latitante da tre anni, è stato preso questa mattina in un’abitazione in via Salomone a Qualiano. Mariano Riccio 21enne, (nella foto a sinistra) capo del clan Amato – Pagano è stato preso questa mattina alle prime luci dell’alba.  L’operazione è stata condotta dagli uomini della Squadra mobile di Napoli, del commissariato di Scampia e da quelli del Servizio centrale Operativo. Riccio era uno dei super latitanti della seconda guerra di Scampia, genero di Cesare Pagano, storico capo di Scampia. L’uomo era in compagnia della moglie del loro bambino di pochi mesi. All’arrivo degli agenti non ha opposto resistenza., non era armato ma aveva con se una somma in contante di 6500 euro. Riccio era inserito nell’elenco dei 100 latitanti più pericolosi d’Italia, mentre è il quarto a cadere nelle maglie della giustizia, del gruppo dei cinque giovani boss aventi tutti un ruolo di rilievo nella faida di Scampia. Gli arresti sono tutti figli dei capi clan degli Scissionisti, che del gruppo dei Girati. All’appello manca solo Marco Di Lauro, figlio di Paolo Di Lauro, detto «Ciruzzò ‘o milionario». Mariano Riccio deve scontare una pena di 16 anni per associazione a delinquere di tipo mafioso e droga.

Giovanna Scarano

Post Comment