Sant’Antimo, controlli diffusi contro la criminalità. Scendono in campo gli uomini dell’Arma

Sant’Antimo, controlli diffusi contro la criminalità. Scendono in campo gli uomini dell’Arma

Sant’Antimo (NA) – Nel corso di un mirato servizio di controllo del territorio, svolto per contrastare il fenomeno diffuso dell’illegalità; i carabinieri della locale tenenza coordinati dal capitano della compagnia di Giugliano, Antonio De Lise hanno sottoposto agli arresti domiciliari Domenico Crispino 47enne residente in via Solimene, volto già noto alle forze dell’ordine. L’uomo deve espiare la pena residua di 10 mesi di reclusione poichè riconosciuto colpevole dei reati di porto abusivo di armi e lesioni personali commessi a Sant’Antimo nel 2012. Nel corso dell’attività, i carabinieri hanno deferito in stato di libertà Mario D’Isidoro 24enne  già noto alle forze dell’ordine, perchè resosi responsabile di ricettazione, detenzione di oggetti atti ad offendere, detenzione illegale di munizionamento e detenzione di modica quantità di sostanza stupefacente. I carabinieri hanno scoperto in varie parti dell’abitazione 2 pistole sceniche prive del tappo rosso, 13 cartucce, 3 coltelli (uno a scatto, uno a farfalla e uno a serramanico), 2 mazze da baseball di legno, 4 carte ricaricabili sul cui possesso il giovane non ha saputo dare spiegazioni, 2 bilancini elettronici e un grammo di hashish. Dopo le formalità è stato tradotto ai domiciliari.

Giovanna Scarano

Lascia il tuo commento