Massa Lubrense, non accetta la relazione della figlia e aggredisce il fidanzato ed il consuocero con coltellaccio e un martello. Arrestati due fratelli romeni per duplice omicidio

Massa Lubrense, non accetta la relazione della figlia e aggredisce il fidanzato ed il consuocero con coltellaccio e un martello. Arrestati due fratelli romeni per duplice omicidio

Massa Lubrense (NA) – La gelosia di un padre verso la propria figlia potrebbe essere comprensibile se contenuta. Ma questa volta un papà della penisola sorrentina ha proprio esagerato aggredendo il fidanzato della figlia ed il padre con un coltello da cucina ed un martello. Il padre geloso di 39 anni assieme a  suo fratello 44enne, nonchè zio della ragazza; entrambi di origine romena, uno residente a Massa Lubrense, l’altro a Sorrento; non accettando la storia d’amore della figlia con un connazionale 21enne, ieri sera hanno deciso porre fine alla relazione. Si sono presentati dal fidanzato 21enne e da suo padre di 44 anni, con un coltellaccio da cucina e un martello, aggredendoli e lasciandoli riversi a terra per poi allontanarsi in direzione Sorrento a bordo di una Jeep. Intanto le urla e il rumore hanno allarmato alcuni passanti che si sono attivati chiamando il 112. Sul posto sono così intervenuti gli uomini dell’Arma  della stazione di Massa Lubrense, della compagnia di Sorrento e della stazione di Sorrento che aprendo la porta si sono trovati davanti i 2 feriti sanguinanti. I militari hanno fatto subito intervenire il 118 che ha accompagnato le vittime in ospedale a Sorrento, mentre loro subito si sono messi sulle tracce dei due aggressori, rintracciati poco dopo a Sorrento. Bloccati,  i due fratelli sono stati tratti in arresto per tentato omicidio in concorso. Dopo aver espletato le formalità di rito, i due sono stati tradotti presso la casa circondariale di Poggioreale. Le due vittime, il giovane fidanzato e suo padre, sono invece ricoverati per le ferite lacero contuse e le lesioni riportate.

Giovanna Scarano

Lascia il tuo commento