Casandrino, nuovo stato di agitazione per i lavoratori del consorzio C.I.T.E.. Ritardi nei pagamenti degli stipendi

Casandrino, nuovo stato di agitazione per i lavoratori del consorzio C.I.T.E.. Ritardi nei pagamenti degli stipendi

Casandrino (NA) – Non c’è pace per i lavoratori del consorzio C.I.T.E. – Consorzio Interprovinciale Trasporti Ecoambientali – appartenenti al cantiere di Casandrino. Stamattina hanno proclamato lo stato di agitazione poichè, ad oggi non hanno ancora ricevuto lo stipendio del mese di Febbraio. La data prevista per il pagamento è il 15 di ogni mese, ma anche questa volta, dopo cinque giorni non hanno ricevuto nulla. Una situazione purtroppo non nuova, poichè, così come ha dichiarato Carmine Sais, operatore ecologico e rappresentante sindacale, sono due anni che vivono questa situazione lavorativa. Nonostante tutto, gli operatori non hanno serrato le braccia e continuano ad offrire il proprio lavoro alla comunità di Casandrino, evitando così innumerevoli disagi per i cittadini.  Stessa situazione lo scorso Dicembre, quando a ridosso delle festività natalizie, dovettero bloccare addirittura la raccolta per ricevere lo stipendio di Novembre e la tredicesima. Una situazione che ha davvero dell’incredibile, poichè per un lavoratore è profondamente umiliante reclamare, quasi ogni mese; ciò che gli spetta di diritto. 

Giovanna Scarano