Grumo Nevano, raccolta differenziata in crisi. Bollette Tari alle stelle e distribuzione delle buste a singhiozzo. L’amministrazione non informa la città

Grumo Nevano, raccolta differenziata in crisi. Bollette Tari alle stelle e distribuzione delle buste a singhiozzo. L’amministrazione non informa la città

Grumo Nevano (Na) – Animi inaspriti ed ennesime proteste stamane dinanzi l’isola ecologica della società “Gruppo Capasso” sita in via Galileo Galilei. Pomo della discordia la mancanza di sacchetti per la raccolta differenziata. Sono circa un paio di mesi infatti, che i cittadini si lamentano del disservizio. E tutto questo nonostante le bollette salate della TARI che i grumesi sono costretti a pagare. Ad esasperare la situazione anche falsi annunci di risoluzione del problema. In realtà il problema in questi giorni è stato solo tamponato con l’arrivo di circa 700 kit di buste che sono finiti in poche ore visto che i cittadini ne erano privi da prima dell’estate. Molti cittadini stamane si sono recati all’isola ecologia convinti però di trovarne altri, invece così non è stato. Altri kit arriveranno solo nel fine settimana e sarà possibile ritirarli da lunedì 23 settembre. Un disagio notevole per i cittadini che da giorni fanno la spola all’isola ecologica e un danno alla città perché la raccolta differenziata ha subito un brusco stop. Difatti con la mancanza dei kit i cittadini non riescono a fare una corretta differenziazione dei rifiuti e la ditta incaricata non può svolgere a pieno il suo lavoro. La “Gruppo Capasso” intanto si scusa per il disagio ma informa che anche se il contratto è in scadenza il prossimo 30 Settembre 2019 e nonostante sia stata commissariata per altre vicende, garantirà la fornitura e distribuzione dei kit che serviranno per la raccolta anche nel mese di Ottobre. Intanto i cittadini non sono stati informati adeguatamente attraverso i canali istituzionali. In questi giorni nessun manifesto è stato affisso per informare la città della situazione e per di più non è stato pubblicato neanche un semplice comunicato sul portale Web del comune.

Giovanna Scarano